Spese condominiali: paga sempre l’effettivo proprietario

Spese condominiali: paga sempre l’effettivo proprietario

Le spese condominiali spettano al proprietario e non a chi appare come tale

Avv. Giuseppe Nuzzo – Foro di Lecce
27/03/2019

Il fatto. L’ex proprietario di un appartamento in condominio si opponeva al decreto ingiuntivo con il quale gli veniva ingiunto di pagare spese per oneri condominiali maturati successivamente alla data di vendita dell’appartamento e, dunque, a lui non addebitabili.

Nello specifico, l’opponente aveva alienato il proprio immobile nel febbraio 2006,mentre i crediti posti a fondamento del decreto ingiuntivo sono maturati nel corso delle annualità 2011, 2012 e fino al 10 giugno 2013.

Il Condominio sosteneva che, in realtà, il debitore non aveva mai comunicato all’amministratore l’avvenuta vendita dell’appartamento e, dunque, la perdita dello status di condomino.

Peraltro, lo stesso, anche dopo la vendita, aveva continuato a partecipare alle assemblee di condominio qualificandosi, in quelle occasioni, come condomino.

Secondo il Condominio, dunque, in ragione di tale mancata comunicazione l’ex proprietario era in ogni caso tenuto al pagamento di tutti i contributi maturati, ai senesi dell’articolo 63 delle disposizioni attuative del codice civile.

Disposizione, peraltro, ribadita anche dall’art. 5 del regolamento condominiale, che dispone: «è fatto obbligo ai condomini di segnalare all’amministratore, a mezzo lettera raccomandata,l’eventuale trasferimento di proprietà dei propri locali;in ogni caso, gli aventi causa sono tenuti in solido a rispondere degli eventuali debiti del cedente verso l’amministratore del condominio».

Il Tribunale dell’Aquila, con sentenza n. 282 del 5 aprile 2018, ha accolto l’opposizione e revocato il decreto ingiuntivo.


Fonte: https://www.condominioweb.com/le-spese-condominiali-spettano-al-proprietario.15717

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *